• PrimaRiga

UN APERITIVO CON PRIMARIGA. GLI EDITORI: ELLIN SELAE, GUIDA EDITORI, JAGO EDIZIONI.


Ellin Selae, Guida Editori e Jago Edizioni hanno punti di vista differenti, a volte opposti, circa il mercato editoriale, i libri digitali e l’auto pubblicazione. Scopriamo cosa pensano di questo e di molto altro nell’ultima intervista tripla di PrimaRiga!


Quanto contano gli orientamenti del mercato nelle scelte editoriali? Ellin Selae. Nel nostro caso niente, scegliamo i libri in base alla qualità e non alle mode del momento. Guida Editori. In maniera consistente, soprattutto per la produzione di libri fiction. Jago Edizioni. La Jago Edizioni cerca soprattutto la qualità e la diffusione della cultura, non si interessa degli andamenti del mercato.


Alcune case editrici non investono negli esordienti, voi come vi ponete con chi si approccia al libro per la prima volta? Ellin Selae. Pubblichiamo pochissimo ma quel poco sono solo esordienti. Guida Editori. Guida Editori ha una specifica collana dedicata proprio agli autori esordienti: “Pagine d’autore”. Va detto e ricordato che, tradizionalmente, sono proprio i piccoli editori ad investire sui nomi meno noti, anzi fin troppo spesso. Poi, accade che gli autori che hanno pubblicato con successo con un piccolo editore trovino spazio nei cataloghi delle grandi case editrici senza tener conto di quegli editori che hanno creduto in loro quando erano meno conosciuti, contribuendo a farli leggere in tutta Italia. Jago Edizioni. Se un dattiloscritto è buono, ben vengano gli esordienti.


In che cosa la vostra casa editrice differisce dalle altre e perché un autore dovrebbe scegliere di inviarvi il proprio manoscritto? Ellin Selae. La nostra è una casa editrice di progetto, e in questo non siamo diversi dagli altri (nessuno lo è); gli autori in realtà non scelgono di inviare i manoscritti a noi, in quanto in genere li inviano a tutti, siamo noi in realtà a scegliere, e scegliamo autori e testi in sintonia con i nostri principi. Guida Editori. Perché Guida Editori ha 100 anni di storia: il 2020 è destinato difatti alle celebrazioni in chiave storica–contemporanea delle attività editoriali per valorizzare ancor di più una attenzione e professionalità dei Guida nel mondo del libro. Jago Edizioni. Non ci confrontiamo con gli altri.


Una volta selezionato un manoscritto, quale processo di editing segue? È affidato a un singolo editor o a più persone?

Ellin Selae. Più persone. Guida Editori. Non sempre i testi pubblicati da Guida Editori sono poi lavorati da azioni di editing: la maggior parte delle pubblicazioni sono saggi e testi scientifici o filosofici che non possono in alcun modo trovare interventi da soggetti diversi dagli autori. Jago Edizioni. L’editor è uno solo.


Quali canali promozionali adotta la casa editrice per pubblicizzare un libro appena dato alle stampe? Ellin Selae. Li si prova tutti, anche se in questi ultimi anni nulla sembra più funzionare davvero… (Facebook) Guida Editori. La rete di promozione nazionale è affidata a Promedia Italia Service di Monza, mentre la distribuzione su scala nazionale a Messaggerie Libri. Gran parte del lavoro comunicativo viene poi dalla struttura editoriale con attività sui media, sui social (Facebook, Twitter) e tramite una serie di presentazioni al pubblico e ai lettori nella Saletta dello Spazio Guida di via Bisignano a Napoli e nelle librerie e centri culturali in tutta Italia. Jago Edizioni. Dipende dall’argomento del libro. (Twitter)


Quale importanza riveste per la casa editrice la parte digitale? Alla pubblicazione cartacea segue sempre un e-book? Ellin Selae. Nessuna. Odiamo gli e-book e i libri in digitale sono una patologia di questi anni dalla quale ci teniamo ben distanti. Guida Editori. Non sempre segue la versione digitale dei testi pubblicati. Jago Edizioni. No, mai.


In Italia ci sono sempre meno lettori, quali sono le problematiche nel mondo dell’editoria e che soluzioni si potrebbero individuare? Ellin Selae. Abolire gli smartphone e i social network. Dato che questo non è possibile i lettori continueranno a calare… Guida Editori. Certamente è necessario un piano strutturato per la promozione della lettura sull’intero territorio nazionale, un arricchimento del patrimonio librario delle biblioteche pubbliche e private, la realizzazione di attività nelle scuole, ma è necessario un intervento concreto da parte delle istituzioni cui è demandato il compito. Un capitolo a parte, poi, andrebbe dedicato alle difficoltà della distribuzione… Jago Edizioni. Le problematiche maggiori riguardano i costi di produzione e la distribuzione.


È stata appena approvata la legge sul libro e la lettura che, tra le altre cose, prevede un abbassamento dal 15% al 5% del limite massimo di sconto applicabile a un libro da parte delle librerie. Qual è il vostro punto di vista? Ellin Selae. Non cambierà niente. Gli sconti non hanno mai tolto o aggiunto neppure un lettore. Guida Editori. Il rischio concreto è che i lettori si sentano traditi nel venir “costretti” a dover pagare di più: i budget personali dei lettori sono sempre più limitati, e, speriamo non sarà così, c’è un rischio di riduzione anche degli acquisti. La legge dovrà necessariamente trovare applicazione anche nelle parti che riguardano le azioni per promuovere la lettura nell’impegno verso la pluralità delle edizioni, senza rischiare di far sì che il mercato resti nelle mani dei grandi editori… Jago Edizioni. Fanno di tutto per ostacolare l’acquisto di libri.


Qual è la vostra posizione sull’auto pubblicazione? Ellin Selae. Libri morti in culla. Guida Editori. Ogni scrittore prende le sue decisioni anche in relazione alla volontà di vedersi presente nelle librerie… Jago Edizioni. Ognuno è libero di fare quello che vuole.


Quali anticipazioni potete farci sulle vostre prossime uscite? Ellin Selae. Continueremo a pubblicare libri che parlano delle cose in cui crediamo: l’arte, la spiritualità, l’animalismo, la filosofia… Guida Editori. Guida Editori è sempre molto attenta ad una produzione di qualità: la neonata collana di classici stranieri mai tradotti in Italiano, autori classici italiani che rischiano di venir dimenticati perché non ripubblicati: “L’Archivio del romanzo” che vede in catalogo autori del calibro di Edward Morgan Forster e Federigo Tozzi troverà spazio con un testo di Algernon Charles Swiburne, Shakespeare, e altri; il volume di Franco Montanari per la collana “Falsi originali” che ha già accolto scrittori come Andrea Camilleri e Mario Vegetti; la raccolte dei testi teatrali di Raffaele Viviani dedicati ai temi per il sociale; il testo di Tano Grasso sulla legalità e sul modello anti racket di Ercolano… Jago Edizioni. Ancora fantasmi, storia e libri per bambini.



La redazione




Non perderti le nostre interviste.

Clicca qui e scopri tutti gli ospiti della rubrica
UN APERITIVO CON PRIMARIGA

linkedin.png

Via Sardegna 7, 25124

Brescia

Italia