• PrimaRiga

LA CULTURA AI TEMPI DEL COVID-19.


In un periodo emergenziale in cui la parola d’ordine è restare a casa, il settore culturale - ora obbligato ad azzerare il contatto col pubblico - sta rispondendo in modo compatto, ridefinendo le modalità di comunicazione per mantenere vivo il rapporto con i visitatori.


[Si intitola Sweet Home l’opera realizzata dallo street artist Nello Petrucci (Castellammare di Stabia, 1981) a Pompei]



Di seguito abbiamo cercato di mettere insieme alcune delle iniziative in giro per l’Italia e per il mondo degne di nota. L’offerta è vasta e coinvolge musei, cinema, teatri, biblioteche… ITALIA.

Bologna. Il cinema ritrovato. Fuori sala. Una selezione di piccole perle di cinema conservate nella Cineteca di Bologna.

Gallipoli (Le). L’associazione culturale Amart ha trovato il modo di accompagnare virtualmente i cittadini in tour culturali alla scoperta dei tesori artistici e architettonici della città bella.

Mestre (Ve). M9 - Museo del ’900 porta i suoi contenuti a domicilio e continua a raccontare il “secolo breve” mostrando le sue sezioni e le sue attività attraverso i canali social, proponendo appuntamenti inediti e interattivi on line per tutti i visitatori virtuali, grandi e piccini, appassionati e curiosi ma anche studenti, docenti e famiglie che in questi giorni sono a casa.

Milano. La storica Pinacoteca di Brera dà la possibilità a chiunque di vedere in altissima definizione le proprie opere: per ciascun dipinto c’è una scheda critica esaustiva e ogni informazione tecnica.

Perugia. La Galleria nazionale dell’Umbria, il museo di Perugia, che custodisce la raccolta museale più ampia e completa della regione con opere d’arte dal XIII al XIX secolo, ogni giorno sui suoi social offre contenuti tra i più vari come descrizioni delle opere d’arte o piccoli aneddoti davvero interessanti.

Roma Capitale della cultura, aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue le attività su web e social con il programma #laculturaincasa. Sono tantissimi gli appuntamenti, gli approfondimenti e i video che le istituzioni culturali di Roma Capitale mettono a disposizione online per tutti, per tutta Italia, in questo periodo. Il canale social @culturaroma darà aggiornamenti quotidiani con hashtag #laculturaincasa. Ricordiamo, inoltre, che la maxi mostra delle Scuderie del Quirinale dedicata a Raffaello riapre virtualmente.

Torino. Due video a settimana per scoprire la collezione del Museo Egizio guidati da un cicerone speciale: il direttore Christian Greco.

Venezia. La Fondazione dei Musei civici che comprende ben 12 musei di Venezia ha deciso di proporre quotidianamente ai suoi iscritti alla newsletter storie, curiosità e descrizioni delle opere. Un modo per non perdere il contatto con ciò che si ama. Inoltre. Il MiBACT, insieme alla casa editrice Coconino Press, ha realizzato Fumetti nei Musei, la raccolta di storie disegnate che permettono di esplorare le più prestigiose collezioni d’arte della penisola, attraverso il linguaggio dei balloon. Il progetto, giunto alla sua seconda edizione, raccoglie 29 autori tra i più apprezzati del fumetto italiano.

Molte biblioteche e archivi, che in questo periodo sono ovviamente chiusi, hanno attivato il servizio di prestito digitale MediaLibraryOnLine.

In evidenza, l'idea lanciata dalla Libreria Puntoacapo Pisogne (BS) – Spazio STORiE: organizzarsi per una telefonata, per un video panoramico dei libri a scaffale, dei consigli. E se non hanno quello che il cliente cerca, lo ordinano (perché i distributori non sono fermi).

ESTERO.

Amsterdam. Grazie a Google arts & culture tutti e quattro i piani del Van Gogh Museum possono essere visitati virtualmente. Le immagini delle opere del più famoso pittore olandese sono ad altissima risoluzione. Ci sono anche due approfondimenti sui libri preferiti di Van Gogh e sulla sua vita sentimentale.

Atene. Il Museo archeologico è il più grande museo della Grecia ed è anche il più ricco del mondo relativo all'arte ellenica, con esposizioni che riguardano tutta la storia e la produzione artistica dell’antica Grecia dal periodo cicladico, al miceneo, a quello classico. Questo paradiso, per gli amanti dell’archeologia, offre ogni sua opera in una galleria fotografica divisa per piani e sale così ben organizzata che vi sembrerà di girare davvero il museo.

Madrid. Nel sito del Museo del Prado è stata creata una linea temporale che mostra tutti gli artisti che ospita e le relative opere visibili in alta definizione con una scheda critica. Utilissimo anche per gli studenti.

New York. Tutta la storia del MoMA, dal 1929 a oggi, riunita in un sito web. Il museo newyorkese conferma il suo interesse per il digitale e la sua vocazione alla condivisione del sapere con una nuova, straordinaria iniziativa.

Parigi. Un’altra dritta, specie per chi lavora con le immagini, è quella di visitare il sito di Paris Musées che riunisce ben 14 musei parigini e da qualche tempo permette di scaricare più di 300 mila immagini di grandissimi artisti internazionali. Le fotografie sono tutte open source e con didascalia ragionata e più di 150 mila sono anche in alta definizione. Non vi è alcun diritto e dunque possono essere utilizzate per qualsiasi scopo.

San Pietroburgo. La Apple ha da poco pubblicato su YouTube un video - della durata di ben 5 ore! - girato tra le sale dell'Ermitage di San Pietroburgo, il museo più famoso della Russia, tra i più grandi del mondo. Vienna. L’Albertina è uno dei tanti e splendidi musei viennesi, che offre la propria collezione on line e ospita una delle maggiori collezioni di stampe e di disegni del mondo.



La redazione

19 visualizzazioni

Non perderti le nostre interviste.

Clicca qui e scopri tutti gli ospiti della rubrica
UN APERITIVO CON PRIMARIGA

linkedin.png

Via Sardegna 7, 25124

Brescia

Italia